L’Attestato di Prestazione Energetica

COS’È L’APE:

L’Attestato di Prestazione Energetica, ossia l’APE va a sostituire l’attestato di certificazione energetica, ACE, che è stato soppresso. L’APE è un documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, di un abitazione o di un appartamento. Lo stesso rappresenta  uno strumento che riassume le prestazioni energetiche degli immobili.

FINALITÀ:

Finalità dell’attestato di prestazione energetica è quella di evidenziare tutti i dati relativi all’efficienza energetica dell’edificio, consentendo ai cittadini di operare un rapido confronto tra edifici diversi.

LA NECESSITÀ DELL’APE:

In estrema sintesi vi è l’obbligo di allegare l’APE:

–        ai contratti di compravendita;

–        ai nuovi contratti di locazione

pena la nullità dei contratti stessi. Non sussiste obbligo di allegazione laddove sia escluso, in relazione alle caratteristiche oggettive dell’immobile, l’obbligo di dotazione. Si precisa inoltre che il decreto “Fare-bis” andrebbe ad eliminare l’obbligo di allegare l’APE agli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito.

55-65%:

L’APE, come sopra evidenziato, va a sostituire ed eliminare l’ACE; dunque, dal 4 agosto 2013, nei casi ove è previsto, per accedere agli incentivi fiscali del 55-65% occorre ora redigere l’Attestato di prestazione energetica. Si ricorda che l’APE va conservato dall’utente, in quanto misura obbligatoria per l’accesso alle detrazioni, e che le spese tecniche per la sua compilazione sono anch’esse detraibili.

RIFERIMENTI NORMATIVI:

DLgs. n. 192/2005 Comma 3-bis dell’art. 6

DL n. 63/2013

L. n. 90/2013

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Cordiali saluti

Dott.ssa Catia Balduzzi