Credito di imposta per gli investimenti in beni strumentali

La legge di bilancio 2021 ha prorogato al 2022 e potenziato il credito di imposta per gli investimenti di beni strumentali nuovi e gli investimenti “Industria 4.0”.
La misura della nuova agevolazione è differenziata a seconda della tipologia di investimenti e del periodo di effettuazione degli stessi.
Per poter beneficiare del nuovo credito di imposta relativo agli acquisti effettuati dal 16/11/2020 al 31/12/2021 è necessario che le fatture di acquisto e tutti gli altri documenti relativi all’acquisizione dei beni agevolabili riportino l’espresso riferimento alla disposizione normativa agevolativa:

  • “Bene agevolabile ai sensi dell’art. 1 c. 1054 della L. 178/2020” per beneficiare del credito di imposta del 10% (ex super ammortamento) esteso anche ai beni immateriali nel limite di spesa di euro 2 milioni;
  • “Bene agevolabile ai sensi dell’art. 1 c. 1056 della L. 178/2020” per beneficiare del credito di imposta del 50% per i beni materiali di cui all’allegato A (ex iper-ammortamento) nel limite di spesa di euro 2,5 milioni;
  • “Bene agevolabile ai sensi dell’art. 1 c. 1058 della L. 178/2020” per beneficiare del credito di imposta del 20% per i beni immateriali di cui all’allegato B nel limite di spesa di Euro 1 milione.

La mancata indicazione delle diciture indicate determina la revoca dell’agevolazione in sede di controllo.
Con riguardo alle fatture prive di tale indicazione l’Agenzia delle Entrate, nell’ambito della Risposta 5.10.2020, n. 438 ad uno specifico interpello, riconosce all’acquirente la possibilità di provvedere alla regolarizzazione con modalità differenziate a seconda che la fattura emessa dal fornitore del bene sia cartacea ovvero elettronica.
L’Agenzia “propone” le seguenti soluzioni.

Soluzioni per la mancata indicazione dei riferimenti normativi
I crediti d’imposta sono utilizzabili esclusivamente in compensazione nel modello F24 con decorrenza differenziata collegata all’entrata in funzione del bene o interconnessione (per i beni “industria 4.0”).

La tabella seguente sintetizza le principali caratteristiche del nuovo credito di imposta, con indicazione anche della precedente misura ai sensi della Legge 160/2019.

Sintesi crediti di imposta (scaricare la tabella)
Lo Studio rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento si rendesse necessario.

Cordiali saluti

dot.ssa Silvia Santorum



Lascia un commento