Finanziaria 2014 – novità redditi persone fisiche

AUMENTO DETRAZIONE IRPEF LAVORO DIPENDENTE

Detrazione IRPEF per i redditi di lavoro dipendente prevista dall’art. 13, comma 1, TUIR: sono stati modificati gli importi della detrazione e le soglie di reddito cui è collegata la detrazione. La modifica comporta un incremento delle detrazioni. Inoltre sono stati abrogati gli incrementi previsti per chi ha un reddito compreso tra i 23 e i 28 mila euro.

DETRAZIONE INTERVENTI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

La Legge Finanziaria (LF) prevede un’ulteriore proroga della detrazione IRPEF / IRES per i  lavori di riqualificazione energetica In particolare è prevista una detrazione del 65% per le spese sostenute nel periodo 6.6.2013 – 31.12.2014; e del 50% per le spese sostenute dall’1.1 al 31.12.2015.

Per quanto concerne gli interventi su parti comuni condominiali o che interessano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio, la detrazione spetta nella misura del 65% con riferimento alle spese sostenute nel periodo 6.6.2013 – 30.6.2015  e del 50% per le spese sostenute dall’1.7.2015 al 30.6.2016.

Queste spese impattano sul redditometro, ossia sul reddito che l’Amministrazione Finanziaria si aspetta dai contribuenti.

DETRAZIONE INTERVENTI RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO

Viene disposta un’ulteriore proroga della detrazione IRPEF, con il tetto massimo di €96.000, per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio. La misura dell’agevolazione è del 50% per le spese sostenute nel periodo 26.6.2012 – 31.12.2014; e del 40% per le spese sostenute dall’1.1 al 31.12.2015. Dal 2016 la detrazione spetterà nella misura prevista a regime (36%, con il limite di spesa di € 48.000).

Queste spese impattano sul redditometro, ossia sul reddito che l’Amministrazione Finanziaria si aspetta dai contribuenti.

DETRAZIONE ZONE SISMICHE

La detrazione per le spese relative agli interventi finalizzati all’adozione di misure antisismiche, attivate dal 5.8.2013 su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2) ex OPCM 20.3.2003, n. 3274, riferite a costruzioni adibite ad abitazione principale o ad attività produttive, spetta nella misura del 65% per le spese sostenute nel periodo 6.6.2013 – 31.12.2014; e del 50% per le spese sostenute dall’1.1 al 31.12.2015.

Queste spese impattano sul redditometro, ossia sul reddito che l’Amministrazione Finanziaria si aspetta dai contribuenti.

DETRAZIONE ACQUISTO MOBILI / ELETTRODOMESTICI

È prorogata dal 31.12.2013 al 31.12.2014 la detrazione IRPEF del 50%, riconosciuta ai soggetti che usufruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per le spese sostenute per l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni).

L’agevolazione spetta dunque per le spese sostenute dal 6.6.2013 al 31.12.2014 ed è calcolata su un importo non superiore a € 10.000.

Questo tipo di spesa deve essere necessariamente collegata a dei lavori di ristrutturazione e il suo ammontare non può essere superiore a quella dei relativi lavori di ristrutturazione.

Queste spese impattano sul redditometro, ossia sul reddito che l’Amministrazione Finanziaria si aspetta dai contribuenti.

 



Lascia una risposta