L’INAIL mette a disposizione più di 300 milioni di euro per il miglioramento della sicurezza nelle imprese

L’INAIL, con Comunicato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 298 del 20 dicembre 2013, rende noto che sono stati messi a disposizione delle aziende 307 milioni di euro, a fondo perduto.

I soggetti potenziali destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

I progetti che possono essere ammessi al contributo devono essere finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e rientrare in una delle seguenti tipologie:

a) progetti di investimento;

b) progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi;

c) progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti di cui al Titolo III del D.Lgs n. 81/2008 e di ogni altra disposizione di legge applicabile in materia.

Le imprese possono presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva, su tutto il territorio nazionale, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate.

Per accedere al finanziamento, le aziende interessate, a partire dal 21 gennaio 2014, avranno a disposizione una procedura informatica sul sito internet dell’Istituto, che consentirà loro di inserire l’apposita domanda. Il finanziamento consiste in un contributo, in conto capitale, pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto al netto dell’Iva.

Nel caso in cui foste interessati, Vi invitiamo a contattare lo Studio. Il responsabile del servizio è il rag. Dennjs Salvadei.