LOCAZIONI TRACCIABILI DAL 2014

Dal 1° gennaio 2014 scatta l’obbligo per i proprietari di incassare i canoni di locazione con assegno o bonifico dall’inquilino, anche se non è esclusa la possibilità di utilizzare altri mezzi tracciabili come il bancomat, utilizzati spesso da agenzie o società immobiliari. Infatti la legge di stabilità per il 2014 ha introdotto l’obbligo di effettuare il pagamento dei canoni di locazione di unità abitative con forme e modalità che escludano l’utilizzo del contante, estendendo l’obbligo anche alle locazioni transitorie, quelle stipulate con studenti e quelle turistiche. Tale disposizione non opera per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica.
Nel 2011 il Decreto sul Federalismo fiscale introdusse la possibilità per gli inquilini di denunciare il proprietario alle Entrate, nel caso questi non volesse stipulare un contratto di locazione regolare. Chi lo fa ha diritto per quattro anni, rinnovabili di altri quattro, a un canone calmierato.

Si rimane a disposizione per chiarimenti

Cordiali saluti

Dott.ssa Balduzzi Catia

 



Lascia una risposta