Rottamazione dei Ruoli: entro il 31 marzo

La legge di stabilità per il 2014 ha introdotto la possibilità di definire in modo agevolato le somme iscritte nei ruoli o negli avvisi di accertamento esecutivi affidati agli Agenti della Riscossione alla data del 31.10.2013

Entro il 31 marzo i contribuenti potranno versare, in un’unica soluzione, le cartelle e gli avvisi di accertamento esecutivi, beneficiando dello stralcio degli interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo.
L’agevolazione riguarda unicamente le cartelle e gli avvisi di accertamento esecutivi affidati entro il 31 ottobre 2013 a Equitalia per la riscossione.

Non tutti i tributi possono aderire all’agevolazione e non tutti in uguale misura: le entrate erariali come l’Irpef e l’Iva beneficiano integralmente dello stralcio degli interessi, mentre per le entrate non erariali come il bollo dell’auto e le multe per violazione al codice della strada l’agevolazione è limitata agli interessi di mora.

Sono escluse dalla previsione le somme dovute per effetto di sentenze di condanna della Corte dei Conti, i contributi richiesti dagli enti previdenziali, i tributi locali non riscossi da Equitalia e le richieste di pagamento di enti diversi da quelli ammessi.

Non è da ultimo impedita la definizione agevolata in presenza di rateizzazioni, sospensioni giudiziali o altre situazioni particolari.

Lo Studio ringrazia per l’attenzione riservatagli e rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento

Distinti saluti

Dott.ssa Balduzzi Catia



Lascia una risposta