La deducibilità fiscale delle perdite su crediti 

Con chiusura dell’esercizio 2021, le aziende vengono chiamate a riflettere anche in merito agli elementi patrimoniali. Tra questi vi sono i crediti, i cui mancati incassi alimentano componenti negativi, ossia “perdite su crediti”, che sono deducibili solo a determinate condizioni. Ai fini della deducibilità fiscale, la normativa è articolata, in estrema sintesi comunque le perdite su crediti, secondo quanto disposto dall’art. 101 del TUIR, sono deducibili se risultano da elementi certi e precisi che qualificano definitiva la perdita dell’attività, e, in ogni caso, … Continua a leggere

IMIS-IMU 2021

IMIS-IMU 2021 giugno 2021 Per quanto riguarda la provincia di Trento e l’Imis, con la presente si informa che, in considerazione degli effetti connessi al perdurare dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 in atto, il Consiglio provinciale ha approvato in data 17 maggio 2021 la legge n. 7 che contiene disposizioni in materia tributaria a valere per il periodo di imposta 2021. In buona sostanza è stato disposto il rinvio della scadenza del versamento della rata in acconto Imis del 16 giugno … Continua a leggere

Pec: strumento importante

La PEC, posta elettronica certificata, rappresenta l’innovazione nell’ambito della comunicazione tra persone, imprese, pubbliche amministrazioni e professionisti. Di fatto si usa assimilare la PEC alla versione digitale della raccomandata con ricevuta di ritorno; a tal proposito si veda il nostro articolo http://www.studiotavernini.it/news/la-posta-elettronica-certificata-pec/. Le imprese e i professionisti iscritti in albi ed elenchi devono per legge essere dotati di un indirizzo di posta elettronica certificata e comunicarlo, rispettivamente, al Registro delle Imprese e agli Ordini e Collegi di appartenenza. Il Ministero dello … Continua a leggere

L’importanza di monitorare la posizione presso l’Agenzia delle Entrate-Riscossione

Con l’addio a Equitalia il 1° luglio 2017 è entrata in scena l’Agenzia delle Entrate-Riscossione. In estrema sintesi, tale ente pubblico si occupa di riscuotere le cartelle esattoriali e, in genere, tutte le iscrizioni a ruolo e i procedimenti in corso, della pubblica amministrazione. L’Agenzia delle Entrate-Riscossione, ad esempio, può accedere direttamente sui conti dei contribuenti al fine della riscossione delle somme inevase. Questo significa che, qualora il contribuente, nonostante la notifica di un avviso di accertamento esecutivo o di … Continua a leggere

Contributi Comunali

Con la presente si informa che alcune amministrazioni comunali trentine hanno deliberato bandi per l’erogazione di contributi a fondo perduto, di cui al fondo di sostegno alle attività economiche artigianali e commerciali. Lo scopo generale è quello di sostenere le attività che hanno risentito di calo di fatturato a causa degli effetti economici avversi dovuti alla pandemia da Covid-19 sul tessuto economico delle località trentine. I comuni che hanno deliberato i bandi, li hanno deliberati con tempistiche e modalità diverse, … Continua a leggere

Obbligo di segnalazione dei contributi pubblici entro il 30 giugno – sanzioni previste

Con la presente si rammenta l’obbligo legislativo di segnalare i contributi pubblici, obbligo già rammentato attraverso la newsletter di Studio di aprile 2021. Il disposto della L. 124/2017, c. 125-129, richiede la pubblicazione, entro il 30 giugno di ogni anno, sul proprio sito internet aziendale, dell’elenco completo e dettagliato degli aiuti e contributi pubblici ricevuti nell’esercizio dell’attività di impresa nel corso dell’anno precedente. I soggetti che non hanno un proprio sito internet devono provvedere alla pubblicazione sul sito internet delle associazioni di categoria alle quali aderiscono. Rimangono esclusi dall’obbligo i liberi … Continua a leggere

Anpr ed importanza di possedere lo Spid

Nell’ambito dell’evoluzione e semplificazione dei servizi digitali al cittadino, si comunica come le persone iscritte nell’anagrafe dei comuni di quasi tutto il Trentino, accedendo all’area dedicata ai “servizi al cittadino” del portale ANPR (Anagrafe Nazionale Popolazione Residente) attraverso gli strumenti: • CIE (carta d’identità elettronica); • CNS (carta nazionale dei servizi); • SPID (sist. pubb. d’identità digitale); possano consultare i propri dati anagrafici registrati nell’Anagrafe Nazionale attraverso l’apposito servizio di “Visura” e stampare alcune tipologie di dichiarazioni sostitutive di certificazioni … Continua a leggere

Obbligo di segnalazione dei contributi pubblici – anche per le associazioni

Con la presente si rammenta in sintesi la normativa relativa all’obbligo di segnalare i contributi pubblici ogni anno. Infatti la L. 124/2017 stabilisce l’obbligo, per i soggetti destinatari, di fornire le informazioni relative a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria percepiti dalle pubbliche Amministrazioni nell’esercizio precedente. Soglia: La norma dispone che l’obbligo di informativa non si applica dove l’importo delle erogazioni pubbliche percepite dal … Continua a leggere

Bonus Pubblicità

Con la presente si comunica che può essere presentata dal 1° al 31 marzo 2021 la comunicazione per l’accesso al bonus pubblicità. La stessa contiene i dati degli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno agevolato. Tale comunicazione dev’essere presentata al Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. Si rammenta che Il bonus pubblicità 2020 è un credito di imposta che è sottoposto al limite de minimis di cui ai Regolamenti … Continua a leggere

Il nuovo DPCM del 24 ottobre 2020

Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 24 ottobre 2020, in vigore da oggi 26 ottobre e fino al 24 novembre 2020, sono state introdotte alcune novità, a livello nazionale che di seguito si sintetizzano: – Le attività di ristorazione sono consentite dalle 05.00 alle 18.00, fino alle 24.00 per la sola attività di asporto (con divieto di consumo sul posto o nelle adiacenze). Non vi sono limitazioni di orario per le consegne a domicilio, così come non … Continua a leggere