Asd: l’obbligo del defibrillatore

Di seguito di delineano le principali caratteristiche del nuovo obbligo per le associazioni sportive. Infatti dal 01 luglio 2017 è  entrato in vigore l’obbligo per le associazioni e le società sportive dilettantistiche di dotarsi ed utilizzare i defibrillatori nel corso delle loro attività sportive. L’obbligo del defibrillatore era stato previsto dal “Decreto Balduzzi” (D.M. 24 aprile 2013) ed entra ora in vigore dopo diverse proroghe. I soggetti destinatari: l’obbligo di dotarsi dei Defibrillatori Semiautomatici Esterni (DAE) è in capo esclusivamente alle associazioni … Continua a leggere

Sismabonus: gli Interventi antisismici e la detrazione fiscale

Si rammenta che per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021 è stata introdotta una detrazione di imposta del 50%, fruibile in cinque rate annuali di pari importo, per le spese sostenute per l’adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti non solo nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2) ma anche a quelli situati nelle zone a minor rischio (zona sismica 3), per un importo complessivo pari a 96.000 euro per unità … Continua a leggere

Spese mediche: come detrarsi tali spese

Per le spese sanitarie è riconosciuta una detrazione dall’Irpef di una percentuale della spesa sostenuta (19%) per la parte eccedente l’importo di 129,11 euro (la cosiddetta franchigia). In questo senso si segnala la nuova guida dell’agenzia delle entrate che indica le modalità di detrazione di tali spese evidenziando le diverse tipologie di spese sanitarie che è possibile riportare nella propria dichiarazione dei redditi per usufruire della detrazione. Lo Studio rimane a disposizione per chiarimenti in merito Dott.ssa Catia Balduzzi  

Variazione di alcune aliquote iva dal 23 luglio 2016

Nell’ambito della “Legge Europea 2015-2016″ contenente una serie di disposizioni inerenti l’adeguamento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’EU, sono state introdotte alcune novità di carattere fiscale. A partire dal 23 luglio 2016 infatti nasce l’aliquota del 5%, che andrà applicata alle cessioni di: . basilico, rosmarino e salvia, freschi, destinati  all’alimentazione (in precedenza assoggettate all’aliquota del 4%); . piante allo stato vegetativo di basilico, rosmarino e salvia (in precedenza assoggettate all’aliquota del 10%); . origano a rametti o sgranato (in precedenza assoggettate all’aliquota del … Continua a leggere

I “super ammortamenti”: l’agevolazione prevista dalla legge di Stabilità

Tra le diverse misure previste nella legge di Stabiltà  troviamo quella relativa ai c.d. “super ammortamenti”. Viene previsto, infatti, ai fini delle imposte sui redditi, a vantaggio dei soggetti titolari di reddito d’impresa e degli esercenti arti e professioni, un ammortamento maggiorato in relazione ai beni materiali strumentali nuovi acquistati dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016; vengono inoltre maggiorati del 40% i limiti per la deduzione delle quote di ammortamento con riferimento ai mezzi di trasporto a motore che non … Continua a leggere

L’ITER DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO: PECULIARITÀ E RESPONSABILITÀ

In vista dell’approssimarsi del termine per l’approvazione dei bilanci, di seguito si esamina, in maniera sintetica e generale, l’iter di approvazione del bilancio di esercizio nelle società di capitali (quindi s.p.a., s.r.l., ecc). La tempestiva approvazione del bilancio d’esercizio è particolarmente tutelata dal Codice civile che dispone che la stessa avvenga entro termini precisi. Infatti nelle società di capitali l’approvazione del bilancio d’esercizio da parte dei soci scaturisce alla conclusione di alcune fasi previste dal codice civile e che coinvolgono … Continua a leggere

Finanziaria 2015 – lo split payment e i rapporti con la P.A.

La Legge di Stabilità 2015, con l’introduzione dell’art. 17-ter al D.P.R. n. 633/1972, ha istituito l’inedito istituto dello split payment, il cui meccanismo di funzionamento può essere riepilogato come segue: il fornitore emette, nei confronti della Pubblica Amministrazione, una fattura che evidenzia, secondo l’ordinario meccanismo delle rivalsa, l’addebito dell’imposta; il cliente (Comune, Provincia, Ministero, ecc), anziché pagare al proprio fornitore l’intero importo evidenziato sul documento, provvederà a pagare solo l’imponibile, mentre tratterrà l’Iva, la quale andrà versata direttamente all’Erario secondo modalità e termini fissati con decreto del ministro … Continua a leggere

Aprire la partita iva nel 2014 sfruttando il regime dei minimi

La nuova Legge di Stabilità 2015 dovrebbe introdurre il nuovo regime dei minimi che diventa regime agevolato autonomi, denominato “regime forfetario”. I cambiamenti proposti sono tanti. In linea generale: l’imposta sostitutiva sale dall’attuale 5% al 15% e sarà applicabile ad una fascia di ricavi che va dal 15.000-40.000 euro a seconda dei settori; inoltre non avrà limiti di età, quello al 5% era fino a 35 anni e di applicazione temporale (ad oggi il regime agevolato è fruibile per 5 … Continua a leggere

“DALL’IDEA ALL’IMPRESA”: SOSTEGNO FINANZIARIO FINO A 38.000 EURO

Fino al 28 agosto 2014 sono aperti i termini per la presentazione delle domande da parte di disoccupati che intendono sviluppare un’idea o progetto di impresa. Il progetto “Dall’idea all’impresa” rientra tra gli interventi di politica attiva della Provincia autonoma di Trento ed ha l’obiettivo di promuovere e sorreggere l’occupazione attraverso l’avvio di nuove attività di impresa di piccole dimensioni. L’iniziativa offre l’opportunità di usufruire di un sostegno adeguato e personalizzato per realizzarla: un percorso di orientamento e formazione della … Continua a leggere

Novità in materia di lavoro conseguenti al Jobs act e altre novità

E’ in vigore  dal 20 maggio la legge 78 del 16 maggio 2014 (Jobs Acts). In sintesi si riportano le novità introdotte. Lavoro a termine – Non è più necessaria l’indicazione di una causale giustificativa del termine, nell’ambito della durata massima di 36 mesi; – Sono consentite fino a 5 proroghe del contratto nell’arco dei 36 mesi complessivi; – ciascun datore di lavoro non può superare la soglia del 20% del numero dei lavoratori a tempo indeterminato (anche se stipulato ad … Continua a leggere