Detrazioni fiscali: interventi di recupero edilizio

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato quest’anno la guida relativa agli interventi di recupero edilizio per i quali è possibile fruire delle detrazioni fiscali, scaricabile presso il seguente link: Guida Agenzia.  Nel caso in cui un contribuente fosse intenzionato ad effettuare un intervento oggetto di agevolazione, si consiglia di contattare lo Studio, per evitare di scoprire “tardi” di non poter utilizzare la detrazione. Lo Studio può offrire un supporto al fine di valutare la convenienza e la fruibilità di tale strumento. In particolare si suggerisce … Continua a leggere

Le agevolazioni sul risparmio energetico ed il contributo sugli interessi

Sino al 31 dicembre 2017 le persone fisiche, i professionisti e le imprese possono usufruire, nella misura del 65%, della detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. In linea generale le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per: – la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento; – il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi); – l’installazione di pannelli solari; -la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale; – l’acquisto e la … Continua a leggere

Asd: l’obbligo del defibrillatore

Di seguito di delineano le principali caratteristiche del nuovo obbligo per le associazioni sportive. Infatti dal 01 luglio 2017 è  entrato in vigore l’obbligo per le associazioni e le società sportive dilettantistiche di dotarsi ed utilizzare i defibrillatori nel corso delle loro attività sportive. L’obbligo del defibrillatore era stato previsto dal “Decreto Balduzzi” (D.M. 24 aprile 2013) ed entra ora in vigore dopo diverse proroghe. I soggetti destinatari: l’obbligo di dotarsi dei Defibrillatori Semiautomatici Esterni (DAE) è in capo esclusivamente alle associazioni … Continua a leggere

L’importanza della convocazione dell’assemblea per le società di capitali

LA CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLA PER L’APPROVAZIONE DEL BILANCIO: è differente in dipendenza dalla forma assunta dalla società. Di seguito si delineano brevemente le diverse modalità di convocazione dell’assemblea. S.p.a. ed alle S.a.p.a.: l’art. 2366 c.c. dispone che l’assemblea è convocata dall’amministratore unico, dal consiglio di amministrazione o dal consiglio di gestione mediante avviso che deve contenere l’indicazione del giorno, dell’ora e del luogo dell’adunanza e l’elenco delle materie da trattare (ordine del giorno). L’avviso deve essere pubblicato almeno 15 giorni prima … Continua a leggere

Peculiarità dei contratti di locazione transitori

I contratti di locazione di natura transitoria risultano sempre più utilizzati, diviene pertanto necessario comprendere alcune peculiarità degli stessi. I contratti di locazione transitori presentano, dal punto di vista civilistico, una durata minima di un mese e una durata massima di 18 mesi e vengono utilizzati al fine di soddisfare particolari esigenze delle parti. L’esigenza anzidetta dev’essere specifica, ed espressamente indicata in contratto, del locatore o di un suo familiare ovvero del conduttore o di un suo familiare, collegata ad … Continua a leggere

Contributi provinciali sui Condomini

Di seguito si propone una sintesi delle agevolazioni per la ristrutturazione immobiliare dei condomini emanata dalla Provincia Autonoma di Trento. Il contributo. Possono beneficiarne i condomini che non hanno la liquidità sufficiente per eseguire sul condominio gli interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica destinatari delle detrazioni d’imposta statali. Si evidenzia che sono ammissibili a contributo solo i condomini (immobili con almeno 5 unità abitative) costruiti prima del 14 ottobre 1993, dotati di amministratore e interessati alla ristrutturazione e/o riqualificazione energetica. … Continua a leggere

Novità relativa all’imposta di soggiorno per alloggi ad uso Turistico

Con la presente si comunica che attraverso la manovra di assestamento di bilancio della Provincia Autonoma di Trento (L.P. 5 agosto 2016 n. 14), sono state introdotte alcune novità relativamente all’imposta provinciale di soggiorno negli alloggi per uso turistico.  Si ricorda in particolare: – l’istituzione a decorrere dal 1° gennaio 2017 di un imposta provinciale (in sostituzione all’imposta provinciale di soggiorno) stabilita nella misura forfettaria compresa tra i 20 e 50 euro per ciascun posto letto e per ciascun anno solare, secondo … Continua a leggere

Dal 1 maggio 2016: Imposta di soggiorno ed adempimenti normativi per i proprietari di alloggi privati adibiti ad uso turistico

Gli ospiti degli alloggi privati messi in locazione ad uso turistico, come dettato dall’art. 16 bis della della Legge Provinciale n. 8/2002, dal 1 maggio 2016 sono tenuti al pagamento dell‘imposta provinciale di soggiorno. Come per le altre strutture ricettive, la gestione del tributo (riscossione, controllo ed eventuale rimborso) è affidata a Trentino Riscossioni S.p.a.  A tal proposito si evidenzia che l’articolo 37 bis della legge 7/2002 prevede che chi offre in locazione ai turisti case o appartamenti deve presentare al Consorzio Turistico o … Continua a leggere

Il co-management per imprenditrici e professioniste in maternità in Provincia di Trento

Si ricorda che l’Ufficio politiche per le pari opportunità della Provincia autonoma di Trento ha , da tempo, messo a punto un progetto per la creazione di un servizio di sostituzione delle imprenditrici denominato “Registro provinciale Co Manager”. Il progetto “Registro Co-manager” è un progetto sperimentale che prevede la creazione e la gestione di una lista di nominativi con esperienza nella gestione d’impresa che intendano sostituire imprenditrici che per vari motivi (in particolare legati alle cure parentali) abbiano necessità di … Continua a leggere

I “super ammortamenti”: l’agevolazione prevista dalla legge di Stabilità

Tra le diverse misure previste nella legge di Stabiltà  troviamo quella relativa ai c.d. “super ammortamenti”. Viene previsto, infatti, ai fini delle imposte sui redditi, a vantaggio dei soggetti titolari di reddito d’impresa e degli esercenti arti e professioni, un ammortamento maggiorato in relazione ai beni materiali strumentali nuovi acquistati dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016; vengono inoltre maggiorati del 40% i limiti per la deduzione delle quote di ammortamento con riferimento ai mezzi di trasporto a motore che non … Continua a leggere